L’effetto nocebo e l’effetto speranza, il potere della mente

Comunicare per essere 13 Apr 2018 Psicologia, Arte
Nocebo, placebo, “speranzebo”. L’evoluzione personale si vede. Quando una persona riesce a realizzare se stessa raggiunge un nuovo equilibrio, nuove visioni, nuova forza. E questo si porta dietro molti cambiamenti, tra cui, spesso, anche miglioramenti a livello fisico. Più di ogni altra cosa, è importante essere consapevoli che l’effetto nocebo dipende dall’altro quanto da noi. E’ vero che le aspettative condizionano, ma se abbiamo ben chiara la nostra visione, chi siamo, dove stiamo andando, non solo non saremo condizionati, ma riusciremo anche a fare in modo che l’altro possa imparare a vederci così come siamo. Per quello che riguarda la speranza, ricordiamoci che le parole hanno un peso. Ci sono parole che alleggeriscono le sofferenze, altre che le fanno diventare pesanti. Alleniamoci allora a percepire il peso delle nostre parole. Così potremo curare meglio le ferite dell’anima, anche le nostre. Perché anche i pensieri hanno un peso. Evviva allora l’effetto “speranzebo” Siete d’accordo, non siete d’accordo? Scrivetemi, messaggiate. Vi aspetto su https://annarosapacini.com oppure sui social Aforismi: “Ci sono due cose durature che possiamo lasciare in eredità ai nostri figli: le radici e le ali” William Hodding Carter II