Elizabeth George con Carlo Lucarelli

Festivalletteratura 13 Mar 2018 Arte, America, Letteratura
Era il 1988, quando sulle scene della letteratura mondiale, compare un'insegnante californiana, con un romanzo che raccoglie un immediato successo di critica e pubblico. S'intitolava "E liberaci dal padre" ed è valso alla sua autrice, Elizabeth George, il prestigioso Agatha Award. Oggi, la serie dedicata al suo protagonista, l'ispettore Thomas Lynley di New Scotland Yard, conta quasi venti romanzi, che sono stati tradotti in trenta lingue e adattati in una fortunata serie della BBC. Le storie dell'autrice statunitense colpiscono per la loro ambientazione tipicamente inglese, così lontana da certi luoghi comuni del giallo americano: niente investigatori privati sciatti e sulla soglia della povertà, niente fumosi vicoli newyorchesi, ma crimini perpetrati nelle verdi campagne dello Yorkshire. Per la prima volta ospite a Mantova, il 9 settembre 2017 la scrittrice americana ha incontrato sul palco di Piazza Castello Carlo Lucarelli. Durante la loro conversazione i due scrittori hanno parlato dei "ferri del mestiere" del giallista, del ruolo cruciale dei luoghi narrativi e dei segreti per mantenere viva la relazione dopo trent'anni di rapporto con il proprio personaggio. L'interprete dell'evento è stata Marina Astrologo. ***** Le musiche del podcast sono di Raw Frame > https://naurecords.bandcamp.com/album/side-sight "Voci di Festivaletteratura" fa parte del progetto Open Festival, sostenuto da Fondazione Cariplo