Telmo Pievani "Bergamo Scienza"

Il posto delle parole
14 Ott 2017
Telmo Pievani "Bergamo Scienza" I motori della vita www.bergamoscienza.it domenica 15 ottobre, ore 09.30 Teatro Donizetti - Bergamo "I motori della vita" Per 4 milioni di anni i microbi hanno avuto gli oceani primordiali tutti per loro. In questo periodo hanno trasformato la chimica del nostro pianeta per renderlo abitale a piante e animali, e ancora oggi svolgono ruoli fondamentali all’interno degli organismi, uomo compreso. Come funzionano questi microscopici motori biochimici? Come hanno reso la terra abitabile? La vita sarebbe possibile senza di loro? Telmo Pievani ricopre la prima cattedra italiana di Filosofia delle Scienze Biologiche, presso il Dipartimento di Biologia, Università di Padova. Dal 2016 è Delegato del Rettore per la Comunicazione Istituzionale. Dal 2017 è Presidente della Società Italiana di Biologia Evoluzionistica. Socio di importanti accademie, è autore di 218 pubblicazioni, fra le quali saggi scientifici tradotti in diverse lingue. Dal 2013 fa parte del Comitato Scientifico di BergamoScienza. Collabora con Il Corriere della Sera. www.pikaia.eu dalla pagina di presentazione del progetto Pikaia: Era l’ottobre del 2004 quando un gruppo di amici un po’ visionari, variamente impegnati nella ricerca scientifica, nella comunicazione e nella didattica della scienza in campo naturalistico, diede vita al portale Pikaia, il web magazine italiano dedicato all’evoluzione. Pikaia gracilens era un piccolo organismo pluricellulare, simile all’anfiosso, che nuotava nei bassi fondali del primo Cambriano. E’ uno dei primi rappresentanti del phylum dei cordati (il nostro!) e per noi è sempre stato un simbolo di buona fortuna e di fiducia nelle imprevedibili possibilità che l’evoluzione ci offre. Da quel giorno del 2004 così pieno di aspettative e di incertezze sul futuro è trascorso un decennio avvincente e siamo orgogliosi di constatare che la Pikaia telematica vive e cresce più sana che mai! Sono stati dieci anni appassionanti e pieni di progetti. Quante storie di animali, piante e microrganismi popolano adesso il nostro archivio. Quante conferme delle intuizioni darwiniane e quante sorprese, quanti aggiornamenti si sono affacciati sulla scena. Abbiamo raccontato scoperte evoluzionistiche formidabili, abbiamo discusso insieme profonde revisioni di teorie e di ipotesi, abbiamo raccolto osservazioni e curiosità, abbiamo promosso iniziative didattiche e laboratoriali, abbiamo dato notizia di innumerevoli incontri ed eventi dedicati in ogni angolo dell’Italia alla biologia evoluzionistica e alla storia del pensiero biologico. Il nostro obiettivo è rimasto ben saldo: comunicare e condividere sui social network in modo semplice, in italiano, tutte le novità che compaiono di giorno in giorno, di settimana in settimana, nel settore dell’evoluzione, fornendo un servizio affidabile e costante a ricercatori, studenti, insegnanti, e a tutti gli internauti interessati alla bellissima avventura dell’evoluzione della vita e degli umani sulla Terra. Lo facciamo con la massima apertura nei confronti di tutte le posizioni, purché ci si attenga al rispetto degli standard scientifici più rigorosi attestati a livello internazionale. Chi frequenta Pikaia sa che con un click alla settimana può trovare un quadro di insieme su tutto ciò che è uscito sulle maggiori riviste internazionali negli ultimi giorni. Se è in cerca di un approfondimento, può navigare nelle nostre sezioni tematiche e avere rapidamente una ricostruzione storica delle scoperte più importanti degli ultimi dieci anni. La spiegazione dell’evoluzione è un’impresa scientifica interdisciplinare che spazia dai fossili ai geni, dai milioni di anni del tempo profondo alle poche ore sufficienti per vedere una mutazione diffondersi in una popolazione di batteri, dagli invisibili processi microevolutivi ai grandi scenari della macroevoluzione negli ecosistemi terrestri. Per darne conto sono necessarie le competenze di collaboratori diversi e questa è l’occasione per inviare a tutti gli autori che si sono succeduti sulle pagine di Pikaia un grande e affettuoso ringraziamento: il vostro prezioso lavoro è stata la nostra linfa in tutti questi anni e resta nella memoria storica di Pikaia. Non abbiamo mai sospeso l’immissione di notizie, benché Pikaia sia un progetto culturale basato sulla gratuità e sul volontariato. Siamo sempre stati poveri, insomma, ma anche liberi, indipendenti e ricchi di idee. I negazionisti e i falsari che spopolano nell’anarchia della rete continuano ad attaccarci e ciò rappresenta per noi una nota di merito aggiuntiva, la riprova che siamo sulla strada giusta, come attesta anche il numero sempre crescente in questi anni di lettori fedeli e di visitatori assidui che frequentano più volte al mese il portale. Vedere la comunità dei pikaiani crescere e diventare sempre più qualificata è la vera ricompensa per tutte le fatiche e le difficoltà di questi anni. IL POSTO DELLE PAROLE ascoltare fa pensare www.ilpostodelleparole.it

Potrebbero interessarti