Marco Rossari "Il fantasma dell'elettricità"

Il posto delle parole
14 Nov 2017
Marco Rossari "Il fantasma dell'elettricità" Add Editore www.addeditore.it Scrittori in Città, Cuneo Briciole nel vento sabato 18 novembre 2017 - ore 15 - Open Baladin prenota il tuo posto: www.scrittorincitta.it Avremmo voluto invitare Bob Dylan in persona ma, se fosse venuto davvero, a Stoccolma ci sarebbero rimasti male... Allora abbiamo chiamato il più dylaniano tra gli autori, per farci narrare le sue canzoni (di Bob) attraverso il suo canto (di Marco) e tutto il resto è poesia. Un viaggio letterario con Marco Rossari (Bob Dylan. Il fantasma dell’elettricità, ADD editore) tra crome e biscrome, versi, ritornelli e giri di do, che parla di Bob, di Marco e di noi, briciole di musica come note sul pentagramma e ogni risposta sbriciolata, nel vento, sarà... Con lui Andrea Valente. “A volte ho paura che si azzardi a morire e mi faccia sentire in una botta sola tutto quello che è stato per me, che evidenzi - come in certe scintigrafie che sbalzano l'organo malato - tutta la mia vita in relazione alla sua opera, mostrandomele entrambe perse nel tempo.” - Marco Rossari Marco Rossari, scrittore e traduttore, è autore del quinto libro della collana Incendi, libri che attraverso il racconto di sé e della propria passione invitano i lettori a un duplice percorso: nell’immaginario narrativo dell’autore e, in questo caso, nell’arte di Bob Dylan, poeta e musicista. Qui un assaggio: “La discografia di Bob Dylan non esiste. Non c’è, non sussiste, non respira su questo pianeta. Agente, è inutile che lei vada a cercare l’elenco cronologico dei dischi pubblicati in vita – studio, live, antologie, omaggi, eccetera – su Wikipedia, perché quello è un elenco fantasma. Devo essere più chiaro? Non ha un senso, non ha un significato. Sì, certo. I dischi esistono, hanno una consistenza fisica, e sono apparsi in quell’ordine. Eppure sono fantasmi. Dylan non è un cantante, ma un flusso musicale, una tradizione che si protrae, un ininterrotto dialogo tra quello che è stato e quello che sarà nella musica americana. Sì, certo, ho bevuto molto e ora sto per dirle che Dylan esisteva ben prima che esistesse Dylan e lei, agente, non capirà. Ma non importa. Non capire a volte è importante, è l’inizio delle cose belle.” Il fantasma dell’elettricità è un’autobiografia per interposto cantante, una lettera d’amore, un corpo a corpo romanzesco con un volto e una voce, che ci racconta moltissimo di Bob Dylan, ma anche del nostro rapporto con il mistero della musica. Marco Rossari è scrittore e traduttore, scrive per numerose riviste e cura un laboratorio di scrittura alla Scuola Belleville di Milano. Collabora con le più importanti case editrici italiane. Tra i tanti autori tradotti: Charles Dickens, Mark Twain, Percival Everett, Dave Eggers, James M. Cain, Hunter S. Thompson. Ha scritto diversi racconti e articoli intorno a Bob Dylan e suona It’s All Over Now, Baby Blue meglio di chiunque altro. Il suo libro più recente è Le cento vite di Nemesio (e/o 2016). Marco Rossari è anche autore di un blog: marcorossari.com. IL POSTO DELLE PAROLE ascoltare fa pensare www.ilpostodelleparole.it

Potrebbero interessarti