Amedeo Balbi "Bergamo Scienza"

Il posto delle parole
11 Ott 2018
Amedeo Balbi "Bergamo Scienza" www.bergamoscienza.it Sabato 13 ottobre 2018, ore 15.00 Bergamo Scienza "I limiti della cosmologia" con Amedeo Balbi Cosa possiamo davvero sapere sull'universo se esistono limiti fondamentali alla nostra comprensione, come l'esistenza di orizzonti, il fatto che occupiamo un posto specifico nello spazio e nel tempo, la presenza di componenti oscure e l'assenza di un quadro fisico affidabile per interpretare il comportamento dell'universo primordiale. Riusciremo ad aggirare questi limiti? Amedeo Balbi, astrofisico, è professore associato all'Università di Roma Tor Vergata. I suoi studi spaziano dall’origine dell’universo, al problema della materia e dell’energia oscure, alla ricerca di vita nel cosmo. È editorialista per Le Scienze, ha scritto tra gli altri per Repubblica e La Stampa e collaborato con programmi radio e tv. Con il libro «Cercatori di meraviglia» ha vinto il Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica 2015. Il suo ultimo libro è «Dove sono tutti quanti?». Amedeo Balbi "Dove sono tutti quanti?" Rizzoli Editore www.rizzoli.eu "Siamo soli nell'universo?" è una domanda che lascia un senso di vertigine a chiunque. Amedeo Balbi, nato all'alba degli anni '70, se la pone fin da quando era bambino. All'epoca erano tanti gli stimoli che potevano suscitare questo genere di curiosità in una mente giovane ed entusiasta: il ricordo recente della corsa allo spazio culminata con lo sbarco sulla Luna nel 1969, ma anche la serie Spazio 1999 del '76, Guerre stellari del '77, Goldrake del '78.... Oggi, a distanza di quarant'anni, Balbi è un astrofisico e, quando ammira il cielo stellato con stupore immutato, si pone sempre la medesima domanda. Che cosa potrebbe dire a quel ragazzino degli anni '70 per non deluderlo? Non c'è ancora una risposta definitiva: sì o no. Però, la scienza ha fatto formidabili balzi in avanti e oggi abbiamo molti elementi nuovi per orientarci in quel luogo pieno di mistero e meraviglia che è l'universo. Questo libro è un volo emozionante, con qualche deviazione tra filosofia e storia della scienza, alla scoperta di queste ultime acquisizioni: fra le altre cose, Balbi ci dà un'idea realistica - e da far scoppiare la testa! - delle distanze siderali, ci spiega in quali particolari condizioni possa fiorire la vita (magari finora non l'abbiamo cercata al posto giusto!) e ci elettrizza facendoci seguire le sonde nello spazio e rivelandoci l'esistenza di un numero incommensurabile di pianeti extrasolari. IL POSTO DELLE PAROLE ascoltare fa pensare www.ilpostodelleparole.it

Potrebbero interessarti