Giulio Guidorizzi "Il grande racconto della guerra di Troia"

Il posto delle parole
17 Mar 2019
 
Giulio Guidorizzi "Il grande racconto della guerra di Troia" Il Mulino Editore www.mulino.it L’ira racconta, Musa, di Achille Pelìde, funesta, che infiniti dolori fece patire agli Achei, precipitò in fondo all’Ade molte forti vite di eroi e i loro corpi rese preda di cani e avvoltoi… (Iliade I, 1-4) Immaginate una spiaggia, un mare cristallino, e una città dalle mura bianche sull’orizzonte sopra una collina. È Troia. Mille navi sono state tirate in secco e il luogo pullula di guerrieri achei, scintillanti nelle armature di bronzo. Attorno alla città, da anni si versano fiumi di sangue. È lo scenario in cui si combatte la guerra più famosa di tutti i tempi, cantata da Omero. Al centro del poema, un sentimento: l’ira di Achille. Una passione furente che spesso travolge anche gli altri personaggi. Del resto, le passioni sono il cuore dell’Iliade, senza di esse si perderebbe il senso, il sapore del racconto omerico, in cui le emozioni divampano, gettando frenesia negli animi. È forse per questo che l’invincibile Achille, il tracotante Agamennone, il vecchio re Priamo, il generoso Ettore, il fragile Paride, il giovane Patroclo, la fedele Andromaca, la bellissima Elena, e tutte le divinità che li proteggono o li osteggiano, da secoli irradiano una capacità di attrazione così potente? Non solo: se le loro storie sono ancora nostre, è perché questi campioni di una società arcaica e aristocratica ci trasportano in un mondo favoloso ma palpitante, fatto di eroismo, pietà, sacrificio, di potere, gloria e destino, affermando su tutto la libertà dell’uomo di fronte alle grandi domande della vita. Guarda il booktrailer: https://www.youtube.com/watch?v=I3hecnYI4S0 Giulio Guidorizzi ha insegnato Letteratura greca e Antropologia del mondo antico nell’Università di Torino. Fra i suoi libri ricordiamo: «Il mito greco» (2 voll., Mondadori, 2009-2012); per Cortina «Il compagno dell’anima. I Greci e il sogno» (2013; premio Viareggio-Répaci) e «I colori dell’anima. I Greci e le passioni» (2017); per Einaudi «Io, Agamennone» (2016) e «Ulisse. L’ultimo degli eroi» (2018); per il Mulino «La trama segreta del mondo. La magia nell’antichità» (2015). IL POSTO DELLE PAROLE ascoltare fa pensare www.ilpostodelleparole.it

Potrebbero interessarti